Condividi su

Il SIAM condanna con fermezza i "paciFINTI" di Taranto. Proteste ignobili contro le Forze Armate anche a Decimomannu.

17-03-2022

Ancora una volta assistiamo a gesti indegni di un Paese civile dove pochi scellerati che si definiscono pacifisti, ma che forse sarebbe bene ribattezzare “paciFINTI”, non solo hanno urlato assassini ed augurato la morte all’equipaggio della Nave Carabiniere mentre transitava davanti al ponte girevole di Taranto, ma hanno lanciato sassi contro il personale che come sempre si schiera sul ponte in segno di rispetto verso la Città.

Immaginiamo che anche in occasione della manifestazione antimilitarista inscenata davanti alla Base Aerea dell’Aeronautica Militare di Decimomannu le cose non siano andate molto diversamente.


Il sacrosanto diritto di manifestare in questo caso viene svilito da personaggi che faticano a distinguere le politiche dello stato dalle sue istituzioni, in particolare le Forze Armate. Così dobbiamo constatare che c’è ancora qualcuno che percepisce chi sceglie di servire il paese, ovvero i militari, come un corpo invasore ed oppressivo della popolazione. Si dimentica, perciò, che chi veste la divisa è soggetto attivo e parte integrante della società la cui unica differenza dal resto dei cittadini è la scelta di servire la collettività difendendola proprio in quelle circostanze in cui tutti gli altri fuggono e chiedono aiuto.


Constatiamo che questi gruppi godono troppo spesso di una protezione mediatica che dà loro più visibilità di quanto la loro consistenza numerica meriti e di una protezione politica che dà loro il supporto economico necessario a continuare a svolgere la loro attività.


Per questo il SIAM esprime tutta la sua solidarietà all'equipaggio di Nave Carabiniere e condanna fermamente le parole e le azioni violente compiute da quell'esiguo numero di cittadini ignoranti e ingrati verso tutti quei militari italiani che ogni giorno lavorano per assicurare la sicurezza e la difesa della Patria.

Ci auguriamo, inoltre, che quella parte di politica e di stampa che strizza l'occhio benevolmente a questi gruppi, comprenda che il pacifismo, nella sua più alta e meritoria accezione, è ben altra cosa.

Iscriviti al SIAM clicca qui

nave-1024x562.jpg